martedì, 5 Marzo , 24

Ue, cosa prevede l’accordo in trilogo sul regolamento imballaggi

Accolte eccezioni su obiettivi riuso, restano divieti...

Calcio, Sarri: “Niente è impossibile, serve coraggio”

Domani Bayern-Lazio, ritorno degli ottavi di Champions Roma,...

Regolamento sugli imballaggi, c’è l’accordo tra le istituzioni Ue

Concluso il negoziato iniziato stamattina, a breve...

Parlamento al voto su Italia in Mar Rosso e a Gaza, opposizione divisa

In commissione alla Camera opposizioni in ordine...

Comité Champagne: in Cina il marchio Champagne diventa protetto

AttualitàComité Champagne: in Cina il marchio Champagne diventa protetto

Non si potrà usare nemmeno in ideogrammi per vini, prodotti e servizi

Milano, 13 feb. (askanews) – Grazie ad una sentenza emessa dalla Corte Suprema della proprietà intellettuale di Pechino, in Cina non si potrà più utilizzare il termine “Champagne” per prodotti che non siano il celebre spumante prodotto nella regione francese. Lo ha annunciato oggi il Comité Champagne nel corso di una conferenza stampa a Wine Paris & Vinexpo Paris, spiegando che questa misura va oltre il semplice riconoscimento della Denominazione protetta (Aop) dello Champagne, avvenuto in Cina già nel 2013.

Infatti la Denominazione valeva esclusivamente per i vini, “mentre ora riguarda tutti i tipi di prodotti e servizi, sia in caratteri latini che in ideogrammi cinesi, come già succede nei Paesi dell’Unione europea o in Australia” ha spiegato soddisfatto il direttore del Comité Champagne, Charles Goemaere, sottolineando che si tratta di una vittoria importantissima raggiunta nella quotidiana lotta per il riconoscimento e la tutela della Denominazione da usi fraudolenti.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles