venerdì, 23 Febbraio , 24

Le Maire, appello per Unione dei mercati dei capitali volontaria

“Nel processo Ue ritardi inaccettabili, cominciamo con...

Fedrigoni, si espande negli Usa con acquisizioni carte speciali

Acquista alcuni asset della statunitense Mohawk. Terza...

Sudcorea, 2023 anno positivo per la cantieristica navale

I tre principali costruttori hanno visto utili...

Bce, cala inflazione percepita da famiglie ma sale quella prevista

Percezione su crescita spesa ultimi 12 mesi...

Festa nazionale Romania, ambasciatore Dancau: “Cultura ci unisce”

AttualitàFesta nazionale Romania, ambasciatore Dancau: "Cultura ci unisce"

Concerto Orchestra Filarmonica Sinfonica “George Enescu” di Bucarest

Roma, 28 nov. (askanews) – L’Ambasciata di Romania presso la Repubblica Italiana ha celebrato, il 27 novembre 2023, la Festa Nazionale della Romania e il 15esimo anniversario della firma della Dichiarazione Congiunta sul Partenariato Strategico Consolidato tra la Romania e l’Italia, nonché il 150esimo anniversario dell’istituzione della prima Agenzia Diplomatica della Romania a Roma, con un concerto straordinario eseguito dall’Orchestra Filarmonica Sinfonica “George Enescu” di Bucarest presso l’Auditorium Parco della Musica, uno dei centri culturali più prestigiosi d’Europa.

L’orchestra, composta da 90 musicisti romeni, sotto la direzione del direttore Leo Hussain, con il violoncellista Andrei Ionita come solista, è salita sul palco della Sala Sinopoli per eseguire capolavori della musica classica romena ed internazionale, alla presenza di oltre mille persone – rappresentanti delle autorità italiane – Presidenza della Repubblica, Governo italiano, Parlamento italiano – del mondo imprenditoriale, politico e culturale, membri del corpo diplomatico e consolare accreditato a Roma, nonché membri della comunità romena in Italia.

In questa occasione, l’Orchestra Sinfonica della Filarmonica “George Enescu” di Bucarest ha celebrato i 155 anni dal primo concerto della Società Filarmonica Romena, fondazione di quella che oggi rappresenta la Filarmonica “George Enescu”, e i 135 anni dall’inaugurazione della Ateneo Romeno, si legge nel comunicato post-evento.

La celebrazione delle eccellenti relazioni bilaterali e le prospettive di sviluppo del Partenariato strategico tra la Romania e l’Italia, anche nel contesto europeo e alleato, sono state al centro dell’intervento dell’Ambasciatore di Romania in Italia, Gabriela Dancau, che ha sottolineato la necessità di rafforzare le relazioni bilaterali e la solidarietà europea a tutti i livelli, soprattutto in un mondo segnato da sfide economiche e di sicurezza: “La cultura unisce e rimane un simbolo della costante aspirazione dell’umanità verso un livello superiore, quello della coesistenza pacifica”, ha dichiarato l’ambasciatore romeno.

Marin Cazacu, direttore generale della Filarmonica “George Enescu”, ha espresso la gioia di trovarsi a Roma in occasione dei due anniversari, dell’orchestra e dell’edificio dell’Ateneo Romeno, che segnano allo stesso tempo la celebrazione della Festa Nazionale della Romania.

“Ringraziamo i partner dell’evento, l’Associazione Arte e Tradizione di Bucarest, rappresentata da Cristina Liberis, e il Dipartimento per i Romeni all’Estero, l’attrice e cantante Ramona Badescu, presentatrice dell’evento, nonché gli sponsor Ducati Energia, Banca Transilvania, Carrefour Deschidem Vinul Românesc, Transgaz, Pirelli, Intesa SanPaolo, DIGI, Ansaldo Energia, Aeroitalia, Rheinmetall, Rossetto e Digital World Printing. Ringraziamo il Ministero dell’Agricoltura e dello Sviluppo rurale, rappresentato dal Segretario di Stato Aurel Simion, e le 19 aziende romene che hanno fornito prodotti tradizionali per il ricevimento. Si ringraziano i rappresentanti di Aayalex, Quality Natural e All Nuts per la loro presenza all’evento”, si legge nella nota dell’ambasciata.

Per il secondo anno consecutivo, gli ospiti italiani ed internazionali hanno assistito alla presentazione di una selezione di vini romeni da parte di Marinela Ardelean, esperta di vini e promotrice della campagna Open Romanian Wine, un programma di Carrefour Romania la cui missione è sostenere l’industria vinicola romena e far conoscere la Romania sulla mappa internazionale del vino. Gli ospiti hanno anche potuto ammirare la mostra “La musica da camera di George Enescu. Opere senza numero di opus”, realizzata dal Museo Nazionale George Enescu di Bucarest.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles